Nagazzetta Ottobre 2015

l'editoriale

 

Con e senza Italo

Italo Siena

Foto di F. Acerbis

 

Con e senza Italo


Nella tarda mattinata di domenica 11 ottobre Italo Siena è morto mentre si svolgeva il seminario annuale del Naga. Stavamo discutendo di come le migrazioni sono profondamente cambiate e di come, di conseguenza, debba profondamente cambiare il Naga. La spietata ironia dell’evento ci ha tolto le parole e le forze. Nonostante lo scoramento, malgrado il senso di nausea che prende di fronte all’inaudita provocazione della morte, eravamo come spinti ad andare avanti da un’energia naturale. In qualche modo abbiamo ripreso a confrontarci e abbiamo onorato i nostri impegni statutari. I ricordi e i discorsi sono venuti dopo. Il nostro legame con Italo continuerà ad essere assicurato dall’energia che ci ha sostenuto domenica, la stessa con cui nel 1987 Italo Siena ha inventato il Naga e con cui ha animato idee, progetti, pratiche e lotte. Ora, di fronte a nuove e non piccole difficoltà, in un contesto che assomiglia sempre più a un deserto, e non possedendo rendite di posizione, dobbiamo ricominciare a ragionare e a fare cose efficaci e significative. Senza fare sconti a niente e a nessuno: istituzioni, poteri, discorsi, neppure a noi stessi. Senza cadere nella marginalità, senza finire nell’irrilevanza politica. Ricominciando sempre daccapo, come faceva Italo.


La redazione della Nagazzetta

Torna

Bookmark and Share
Notizie Naga

12/04/2018

Lacrime

La testimonianza di un volontario del Naga.

Leggi tutto »

10/04/2018

Disagio cronico.

Leggi lo studio completo e il comunicato sulla patologia cronica nel paziente irregolare.

Leggi tutto »

06/04/2018

Raccogliere la sfida della complessità

Le richieste del Naga per le famiglie sgomberate dall'ex caserma Perrucchetti. E non solo.

Leggi tutto »

Eventi

02/05/2018