NagaNews > Comunicati stampa > Notizie Naga

Comunicati Stampa

Lettera aperta all'Assessore Marco Granelli

16/07/2015

Lettera aperta all'Assessore alla Sicurezza e coesione sociale, Polizia locale, Protezione civile, Volontariato, Marco Granelli, da parte delle associazioni aderenti al "Tavolo stabile di confronto e collaborazione previsto dalle Linee guida Rom, Sinti e Caminanti" 

 

Egregio Assessore,

 

dopo un anno dall'ultimo incontro formale tra amministrazione e i soggetti aderenti al "Tavolo stabile di confronto e collaborazione previsto dalle Linee Guida Rom, Sinti e Caminanti del Comune di Milano"  (D.G. 2445 del 23/11/2012), il  22 aprile scorso avevamo chiesto un incontro urgente segnalando la nostra preoccupazione per la mancanza di comunicazioni relative ai problemi ​di applicazione del Piano Rom e di quanto previsto dalla Convenzione sindaco-prefetto del 23 marzo 2013 e scaduta il 31.12.2014, alle prospettive che riguardano le persone accolte nei centri di via Lombroso e di via Novara e alle​ condizioni dei campi regolari. 

In assenza dell'incontro richiesto, a fronte delle notizie di stampa riguardanti le comunità rom e sinte di Milano, ci troviamo costretti a scriverle per ricordar​le gli impegni assunti e per sollecitare un confronto, come previsto dal Piano del Comune, soprattutto per quanto riguarda: 

-       i capitoli della Convenzione sindaco-prefetto del 23 marzo 2013 per quanto previsto e realizzato in termini di azioni e di spesa;

-       una compiuta informazione degli interventi previsti o da prevedere dopo la scadenza delle Linee guida e della Convenzione prefetto-sindaco;

-       il progetto di autocostruzione che doveva accogliere entro un anno dalla chiusura, realizzata ai primi di luglio 2014, le famiglie del campo regolare di via Novara, sgomberate per far posto a un parcheggio Expo regolarmente vuoto e che ora sono senza soluzioni abitative;

-       lo spostamento del Centro di accoglienza da via Lombroso a via Sacile, una strada a fondo cieco confinante con il campo regolare di via Bonfadini determinando ​così ​la concentrazione di comunità rom in un'area emarginata ed emarginante;

-       gli sgomberi dei campi informali che continuano a violare i diritti fondamentali delle persone e a pregiudicarne le condizioni di vita;

-       la chiusura del campo di via Idro senza soluzioni alternative per le famiglie per le quali era prevista prima la ristrutturazione del campo, poi una microarea per una famiglia allargata, e ora per tutti rimane la strada o il Centro di emergenza sociale;

-       la sospensione dei contratti agli enti gestori dal 30 giugno 2015 per tutti i campi regolari senza che si sappia quale sia l'alternativa a questo tipo di gestione;

-       il "villaggio" Martirano e le prospettive delle famiglie allo scadere dell'anno di permanenza;

-       i criteri di applicazione ​del ​regolamento del 1988 per il pagamento delle spese dei servizi in tutti i campi regolari;

-       le modalità con cui intende procedere il Comune nel caso in cui non ritenga più opportuno convocare il Tavolo stabile e le comunità rom e sinte.

In attesa di un cortese riscontro, porgiamo cordiali saluti

 

Milano, 15 luglio 2015

 

Associazione Aven Amentza, Associazione UPRE ROMA, Consulta Rom e Sinti di Milano, ERRC, NAGA,  Opera Nomadi Milano

 

Riferimenti: Aven Amentza 3338628466 - Consulta 3397608728 - ERRC 393289420715 - Opera Nomadi Milano 33936844212 - Naga - 3491603305 - UPRE ROMA 3391170311

 

Torna

Bookmark and Share