(Ben)venuti - Maggio 2017

tl_files/naga/immagini/newsletter-rifugiati/ico-stampab.png

RASSEGNA STAMPA

 

Decreto Minniti sulla stampa

Lo scorso 12 aprile è entrato in vigore quello che viene definito da alcune testate giornalistiche “l’ultima pietra deposta su un muro normativo”. Una novità entrata a far parte del nostro ordinamento che ha prodotto molti dissensi, anche da parte di membri dello stesso partito di provenienza. Un’opposizione profondamente evidente sulla stampa.
La stampa di centrodestra sostiene l’inconsistenza del decreto nel limitare gli ingressi in Italia dei profughi, insistendo sul fatto che la legge agisce solo sui tempi di permanenza dei migranti nel nostro paese. Le nuove procedure sull’immigrazione non tutelano la sicurezza dei cittadini italiani.
Le testate di centrosinistra, tendenzialmente in modo imparziale, espongono le novità proposte dalla legge, facendo risaltare la positiva contrattazione e disponibilità ottenuta dal governo con Anci per la ripartizione delle quote di richiedenti asilo. Viene invece più volte sottolineato come questo decreto abbia rappresentato l’occasione per aumentare la spaccatura e le schermaglie politiche tra Pd e i fuoriusciti di Mpd.
Infine i giornali di sinistra assieme ad alcuni quotidiani di stampo cattolico insistono nell’evidenziare le gravi violazioni di diritti fondamentali e le forti differenze sociali che le procedure del decreto Minniti celano: limitazione del diritto al contraddittorio, sezioni specializzate, giudizio monocratico, vanificazione del processo di integrazione a fronte di ragioni di sicurezza interna.
Rispetto alle figure degli operatori che di fatto si occupano dell’accoglienza dei migranti, non si fa quasi menzione. Non vengono riportate le loro impressioni sul decreto e soprattutto sulla loro trasformazione in pubblici ufficiali che questo prevede. Vengono invece coperte con interesse le notizie delle infiltrazioni mafiose nella gestione dei centri di accoglienza, o le indagini sulle ONG che operano nel Mediterraneo (che prestano soccorso ai naufraghi), insinuando la loro collusione con i trafficanti, e strumentalizzandole per colpire politicamente il Governo, sicuramente le ONG e coadiuvare il discorso anti immigrazione.

 

Leggi il PDF con qualche esempio.


Torna

Bookmark and Share
Notizie Naga

03/07/2017

Mare calmo

La nostra risposta ai vertici internazionali

Leggi tutto »

30/06/2017

Ieri in Comune e in Piazza della Scala

Il commento del Naga

Leggi tutto »

29/06/2017

Vi dovete rassegnare

Il commento del Naga alla proposta di chiusura dei porti

Leggi tutto »

Eventi

01/09/2017

Chiusure estive
Controlla le chiusure

Leggi tutto »

30/09/2017

Un calcio al razzismo. In torneo per Italo.
La seconda edizione del torneo per continuare a ricordare Italo Siena

Leggi tutto »