(Ben)venuti - Settembre 2017

tl_files/naga/immagini/newsletter-rifugiati/ico-stampab.png

RASSEGNA STAMPA

 

Il ricatto alle ONG

tl_files/naga/immagini/newsletter-rifugiati/stampa-04.jpgIl codice etico (o di condotta) che si è cercato di imporre alle ONG operanti in missioni di salvataggi in mare è un ulteriore tassello di quel processo di criminalizzazione che riguarda non più solo i migranti ma anche chi ha messo a disposizione mezzi e personeale per evitare che chi parte muoia nel Mediterraneo.

I media hanno avuto, come sempre, un ruolo cruciale nella rappresentazione di questo processo.

Il codice è stato appunto presentato dal governo italiano e dai media come un codice “etico”, un codice di “condotta”, uno strumento, insomma, neutrale che avrebbe solo reso più coordinato, trasparente e sicuro, il lavoro delle ONG… peccato che il codice prevedesse alcuni elementi profondamente contrari ai principi fondamentali dell’azione umanitaria. Uno su tutti: la presenza della polizia giudiziaria a bordo delle navi. La mancata firma del codice da parte di organizzazioni come Medici Senza Frontiere ha reso palese che questo fosse in realtà un vero e proprio ricatto.

 

Di fronte alla non sottomissione delle ONG le repliche delle istituzioni e i titoli dei giornali non si sono fatti attendere:


Codice Ong, scontro sulla polizia nelle navi. Da La Repubblica, 29 luglio 2017;
Ong, fuori chi non ha firmato. Da La Repubblica, 1 agosto 2017;
Le Ong contro il codice di condotta. Da Il sole 24 Ore, 26 luglio 2017;
Le Ong pronte al braccio di ferro. Da Il Giornale, 24 luglio 2017.

 

Ma soprattutto:


Bruxelles con l’Italia sulle Ong ribelli. “Non garantito l’attracco nei porti”. Da La Stampa, 2 agosto 2017;
Migranti, le Ong boicottano il piano del Viminale. Da La Stampa, 1 agosto 2017;
Casini: navi in Africa, una svolta. “Le Ong ribelli non sbarcheranno più migranti nei nostri porti”. Da Edizione Il Giorno, 28 luglio 2017;
Il lato B dell’Ong: “Più immigrati abbiamo e più soldi facciamo”. Da il Fatto Quotidiano, 4 agosto 2017;
“L’Ong lavorava con gli scafisti”. Da La Repubblica, 3 agosto 2017;
Migranti, altre Ong indagate. Da Il Corriere della Sera, 5 agosto 2017.


Ringraziamo le ONG che non si sono fatte intimidire.

Torna

Bookmark and Share
Notizie Naga

20/10/2017

"Io sono buono! Io voglio essere bravo!".

Una testimonianza dallo sportello legale.

Leggi tutto »

11/10/2017

Due anni senza Italo

Il nostro ricordo

Leggi tutto »

03/10/2017

#marisicuri

Ti ricordi il 3 ottobre?

Leggi tutto »

Eventi

24/10/2017

(Stra)ordinaria accoglienza
Invito alla conferenza stampa di presentazione del rapporto

Leggi tutto »